Certifico ADR Manager

Vedi Versione ADR 2021!

Read more

ADR 2023: da riportare il peso stimato nel trasporto di rifiuti ADR

ADR 2023: da riportare il peso stimato nel trasporto di rifiuti ADR | QUANTITÀ STIMATA IN ACCORDO CON 5.4.1.1.3.2

ID 13943 | 02.07.2021 / Documento allegato

Estratto dal draft degli emendamenti ADR 2023 (ADR 2023: Draft amendments to annexes A and B | Consolidated list), con l'ADR 2023, nel trasporto dei rifiuti ADR, deve essere indicato il peso stimato (se non è possibile riportare la quantità esatta) nel documento di trasporto / FIR con dicitura “QUANTITÀ STIMATA IN ACCORDO CON 5.4.1.1.3.2”.
________

ADR 2021

5.4.1. Documento di trasporto per le merci pericolose e informazioni relative

5.4.1.1. Informazioni generali che devono figurare nel documento di trasporto


f) la quantità totale di ogni merce pericolosa avente un numero ONU, una denominazione ufficiale di trasporto, o un gruppo di imballaggio diverso (espressa in volume, in massa lorda o in massa netta secondo il caso.
 
5.4.1.1.3. Disposizioni particolari relative ai rifiuti

Se sono trasportati dei rifiuti contenenti sostanze pericolose (diversi dai rifiuti radioattivi), la designazione ufficiale di trasporto deve essere preceduta [20] dalla dicitura "RIFIUTO", a meno che questo termine non faccia già parte della designazione ufficiale di trasporto, per esempio:

UN 1230 RIFIUTO METANOLO, 3 (6.1), II, (D/E) o

UN 1230 RIFIUTO METANOLO, 3 (6.1), GE II, (D/E) o

UN 1993 RIFIUTO LIQUIDO INFIAMMABILE, N.A.S. (toluene e alcol etilico), 3, II (D/E) o

UN 1993 RIFIUTO LIQUIDO INFIAMMABILE, N.A.S. (toluene e alcol etilico), 3, GE II, (D/E) [20].

Se si applica la disposizione relativa ai rifiuti enunciata al 2.1.3.5.5, le seguenti indicazioni devono essere aggiunte alla descrizione delle merci pericolose richiesta nel 5.4.1.1.1 dal a) al d) e k):

"RIFIUTI CONFORMI AL 2.1.3.5.5" (ad esempio "N. ONU 3264, LIQUIDO INORGANICO, CORROSIVO, ACIDO, N.A.S., 8, II, (E) RIFIUTI CONFORMI AL 2.1.3.5.5"). Non è necessario aggiungere il nome tecnico indicato nel capitolo 3.3, disposizione speciale 274.
________

Con l'ADR 2023, per il trasporto dei rifiuti ADR, deve essere indicato il peso stimato (se non è possibile riportare la quantità esatta) nel documento di trasporto / FIR:

Inserito il nuovo paragrafo 5.4.1.1.3.2, che riporta:

5.4.1.1.3.2 (New ADR 2023 / ndr)

If there is no possibility to measure the exact quantity of the waste at the place of loading, the quantity according to 5.4.1.1.1 (f) may be estimated for the following cases under the following conditions:

(a) For packagings, a list of packagings including the type and the nominal volume will be added to the transport document;

(b) For containers, the estimation will be based on their nominal volume and other available information (e.g. type of waste, average density, degree of filling);

(c) For vacuum operated waste tanks, the estimation shall be justified (e.g. by means of an estimation provided by the consigner or by vehicle equipment).

Such estimation of the quantity is not allowed for:

- Exemptions for which the exact quantity is essential (e.g. 1.1.3.6);
- Waste containing substances mentioned in 2.1.3.5.3 or substances of Class 4.3;
- Tanks other than vacuum operated waste tanks.

A statement shall be included in the transport document, as follows: “QUANTITY ESTIMATED IN ACCORDANCE WITH 5.4.1.1.3.2”.
________

5.4.1.1.3.2 (Nuovo ADR 2023 / ndr)

Se non è possibile misurare la quantità esatta dei rifiuti nel luogo di carico, la quantità secondo 5.4.1.1.1 (f) può essere stimata nei seguenti casi alle seguenti condizioni:
 
(a) Per gli imballaggi verrà aggiunto al documento di trasporto un elenco degli imballaggi comprensivo di tipologia e volume nominale;
(b) Per i contenitori, la stima sarà basata sul loro volume nominale e su altre informazioni disponibili (es. tipo di rifiuto, densità media, grado di riempimento);
(c) Per le cisterne per rifiuti azionate sottovuoto, la stima dovrà essere giustificata (ad esempio mediante una stima fornita dal mittente o dall'equipaggiamento del veicolo).
 
Tale stima della quantità non è consentita per:
 
- I trasporti in esenzione per le quali è essenziale la quantità esatta (es. 1.1.3.6); (Esenzione parziale / ndr)
- Rifiuti contenenti sostanze menzionate in 2.1.3.5.3 o sostanze della classe 4.3;
- Serbatoi diversi dai serbatoi per rifiuti operanti sotto vuoto.
 
Nel documento di trasporto deve essere inclusa una dicitura, come segue: “QUANTITÀ STIMATA IN ACCORDO CON 5.4.1.1.3.2".
________
...

Maggiori info

ADR: il nuovo ONU 3509 Applicazione

ADR: il nuovo nuovo ONU 3509 Applicazione  / Update ADR 2023

ID 1207 | Rev. 4.0 del 02.07.2022 / Documento completo in allegtao

ADR 2023, aggiornamento:
- La Disposizione Speciale 663 inerente gli imballaggi scartati, vuoti, non ripuliti
- Tabella A 3.2 nella colona (17) Disposizioni speciali relative al trasporto - Alla rinfusa inserito VC1 
_______

Allegati:
- Scheda completa articolo
- Report materia 3509
- Tremcards rifiuto 150110 / 3509

UN 3509 IMBALLAGGI DI SCARTO, VUOTI, NON RIPULITI

Per l'applicazione del nuovo numero ONU 3509 sono da prendere in esame:

- La Tabella A 3.2
- La Disposizione Speciale 663

- Le informazioni da fornire nel DDT nel nuovo paragrafo 5.4.1.1.19
- L'esenzione totale 1.1.3.5
- L'esenzione parziale 1.1.3.6
_______


...

Disposizione Speciale 663  

In rosso le modifiche ADR 2023

Tale rubrica deve essere utilizzata solamente per imballaggi, grandi imballaggi o GIR, o parti di essi, che hanno contenuto merci pericolose e sono trasportati per l'eliminazione, il riciclaggio o il recupero, manutenzione ordinaria, rifrabbricazione o riutilizzo, e che sono stati svuotati in modo da contenere solamente residui aderenti agli elementi degli imballaggi quando sono presentati al trasporto.

Campo di applicazione:

I residui presenti negli imballaggi scartati, vuoti, non ripuliti, possono essere solamente materie pericolose appartenenti alle classi 3, 4.1, 5.1, 6.1, 8 o 9. Inoltre, non devono includere:
- materie assegnate al gruppo di imballaggio I o per le quali è presente "0" nella colonna (7a) della tabella A del capitolo 3.2, nè
- materie classificate come materie esplosive desensibilizzate della classe 3 o 4.1; nè
- materie classificate come materie esplosive autoreattive della classe 4.1; nè
- materiali radioattivi; nè
- amianto (ONU 2212 O ONU 2590), bifenili policlorurati (ONU 2315 e ONU 3432), bifenili polialogenati o terfenili polialogenati (ONU 3151 e ONU 3152).

Disposizioni generali:

Gli imballaggi scartati, vuoti, non ripuliti con residui che presentano un pericolo primario o sussidiario della classe 5.1 non devono essere caricati alla rinfusa insieme a imballaggi, scartati, vuoti, non puliti con residui che presentano pericolo di altre classi.

Gli imballaggi scartati, vuoti, non ripuliti con residui che presentano un pericolo primario o sussidiario di Classe 5.1 non devono essere imballati con altri imballaggi, scartati, vuoti, non puliti con residui che presentano pericoli di altre classi nello stesso imballaggio esterno.

Delle procedure di selezione documentate devono essere messe in atto sul luogo di carico in modo da garantire che siano soddisfatte le prescrizioni applicabili a tale rubrica.

NOTA: Tutte le altre disposizioni dell'ADR devono essere applicate.
...

Maggiori info

Contenitore-cisterna extra-large | ADR 2023

Contenitore-cisterna extra-large: nuova definizione ADR 2023

Con l'ADR 2023 è introdotta la definizione di Contenitore-cisterna extra-large (Extra-large tank-container). Altre info collegate alla nuova definizione in aggiornamento. Note sulla definizione di container.

Maggiori info

 

Obbligo ed esenzione di nomina Consulente ADR: Tabella riepilogativa

Consulente ADR: Obbligo ed esenzione nomina / Rev. 2.0 Maggio 2022

In allegato Documento e Tabella riepilogativa per l'obbligo di nomina o casi di esenzione del Consulente sicurezza ADR per le attività di spedizione, trasporto di merci pericolose su strada, operazioni connesse d'imballaggio, carico, riempimento o scarico.

Con l'ADR 2019 l'obbligo di nomina del Consulente ADR è esteso ad ogni impresa le cui attività comprendono anche la "la spedizione" di merci pericolose su strada, in deroga fino al 31 dicembre 2022.

Maggiori info

ADR 2023: Draft amendments to annexes A and B of ADR for entry into force on 1 January 2023

 

ADR 2023: Draft amendments to annexes A and B of ADR for entry into force on 1 January 2023

UNECE, 22.02.2022

ECE/TRANS/WP.15/256 - 18 February 2022

This document contains the requested consolidated list of amendments adopted by the Working Party at its 108th109th and 110th sessions (see ECE/TRANS/WP.15/251, annex I, ECE/TRANS/WP.15/253, annex I and ECE/TRANS/WP.15/255, annex II).

At its 110th session, the Working Party on the Transport of Dangerous Goods requested the secretariat to prepare a consolidated list of all the amendments which it had adopted for entry into force on 1 January 2023 so that they could be made the subject of an official proposal in accordance with the procedure set out in article 14 of ADR, which, following usual practice, the Chair would be responsible for transmitting to the depositary through his Government. The notification would have to be issued no later than 1 July 2022, with a reference to 1 January 2023 as the scheduled date of entry into force.

Add more

Normativa quadro Merci Pericolose | Consolidato 2022

Normativa quadro Merci Pericolose | Consolidato 2022

ID 16997 | Ed. 7.0 del 03 Luglio 2022

Direttiva 2008/68/CE e Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 35 consolidati 2022

Il testo "Normativa quadro Merci Pericolose", consolida i testi della Direttiva 2008/68/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 24 settembre 2008 relativa al trasporto interno di merci pericolose (Direttiva quadro merci pericolose) e del Decreto Legislativo 27 gennaio 2010, n. 35 Attuazione della Direttiva 2008/68/CE, relativa al trasporto interno di merci pericolose, con le modifiche dal 2009 al 2022.

Disponibile, in allegato, il testo consolidato Riservato Abbonati in formato PDF stampabile/copiabile.

Download Indice Ed. 7.0 del 03 Luglio 2022

[alert]La direttiva 2008/68/CE è la Direttiva quadro dell'UE per il trasporto di merci pericolose:

- su strada | ADR
- su ferrovia | RID
- per via navigabile interna | ADN[/alert]

....

Formato: pdf
Pagine: +65
Edizione: 7.0
Pubblicato: 03/07/2022
Autore: Ing. Marco Maccarelli
Editore: Certifico s.r.l. 
Lingue: Italiano 
ISBN: 978-88-98550-746
Abbonati: Abbonati Trasporto ADR/3X/4X/Full

Download Google Play

Download Apple iOS

ADR 2023 | Recipiente criogenico chiuso - Nuova definizione | Note

ADR 2023 | Recipiente criogenico chiuso - Nuova definizione | Note

Con l'ADR 2023 sono apportate modifiche alla definizione generica di recipiente criogenico, aggiungendo alla stessa il termine chiuso ed eliminando il termine trasportabile (in quanto tale termine rientra nella definizione di recipiente a pressione - ulteriore modifica apportata da ADR 2023).

Non sono invece state operate modifiche alla definizione di recipiente criogenico aperto.
________

ADR 2023: Draft amendments to annexes A and B | Consolidated list

Amend the definition for “Cryogenic receptacle” to read as follows and, for the English version, reorder it alphabetically:

“"Closed cryogenic receptacle" means a thermally insulated pressure receptacle for refrigerated liquefied gases of a water capacity of not more than 1 000 litres;”
________

...

Recipiente criogenico chiuso

ADR 2023 (new rosso)

IT

Recipiente criogenico chiuso, un recipiente a pressione trasportabile isolato termicamente per il trasporto di gas liquefatti refrigerati di capacità in acqua non superiore a 1000 litri;

EN

Closed Cryogenic receptacle means a transportable thermally insulated pressure receptacle for refrigerated liquefied gases of a water capacity of not more than 1 000 litres;
...

Maggiori info

UN Model Regulations 22A Revised edition (2021)

UN Model Regulations 22A Revised edition (2021)

20.03.2022 / Volume I-II-corrigendum

At its tenth session, (11 December 2020), the Committee adopted a set of amendments to the Model Regulations on the Transport of Dangerous Goods (see ST/SG/AC.10/48/Add.1), concerning, inter alia:

- Electric storage systems (including modification of the lithium battery mark and provisions for transport of assembled batteries not equipped with overcharge protection);
- Requirements for the design, construction, inspection and testing of portable tanks with shells made of fibre reinforced plastics (FRP) materials;
- Listing of dangerous goods; and
- Harmonization with the IAEA Regulations for the Safe Transport of Radioactive Material.

Add more

 

List Multilateral Agreement ADR

List Multilateral Agreement ADR / Update Feb. 2022

20.02.2022 / List in attacchment

- List Update Feb. 2022
- List expired 2007 / 09.2021
______

Lista degli accordi bilaterali/multilaterali in vigore (e lista scaduti) data news completi di:

- Testo accordo MA (link al MA)
- Paesi sottoscrittori alla data
- Data scadenza
- Lista MA scaduti dal 2007 al 2 Settembre 2021

Gli accordi multilaterali  sono previsti dall’ADR al capitolo 1.5, sono sottoscritti tra due o più Paesi aderenti all’ADR e consentono deroghe, su norme specifiche ed hanno una data di scadenza.

Alcuni di questi Accordi Multilaterali sono stati sottoscritti anche dall’Italia e quindi sono validi anche per i trasporti sul territorio nazionale italiano.
...

Download List

ADR

ADR è l’accordo internazionale per il trasporto di merci pericolose su strada, acronimo di “Agreement concerning the International Carriage of Dangerous Goods by Road”. L'Accordo è stato sottoscritto a Ginevra il 30 settembre 1957 sotto gli auspici della Commissione economica delle Nazioni Unite per l'Europa, ed è entrato in vigore il 29 gennaio 1968. Con il D.Lgs. 40/2000 (GU n. 52 del 03.03.2000) è stata istituita la figura del Consulente per la sicurezza dei trasporti di merci pericolose (Consulente ADR). Il D.Lgs. 40/2000 è stato poi abrogato dal D.Lgs. 35/2010.


Vai sito UNECE

Archivio